Con deliberazione consiliare n. 51 del 18.12.2000 il Comune di Brembate di Sopra ha approvato il gemellaggio con la città di Ostrów Mazowiecka in Polonia allo scopo di creare e mantenere fra le due comunità legami di amicizia e rapporti di conoscenza e di scambio delle rispettive realtà sociali e culturali.

Storia della città - la città della principessa Anna

Le prime menzioni di Ostrów risalgono al 1410.

Nel 1434 il principe di Mazowsze Bolesław IV ha concesso a Ostrów i diritti della città.

Nel 1514 duchessa Anna Mazowiecka ha concesso alla città il diritto di organizzare 4 fiere all’anno e 1 mercato alla settimana. Questo diritto ha accelerato lo sviluppo della città. Dopo l’adesione di principato di Mazowsze alla Polonia nel 1526, la città ha vissuto un ulteriore sviluppo economico e culturale.

Nella seconda metà del XVI secolo, Ostrów, essendo la sede del „starostwo”, ha superato 3 mila abitanti, un numero notevole per quei tempi. Il XVII secolo e numerose guerre fermano lo sviluppo della città. Negli anni successivi inizia la lenta ripresa della città. Arrivano inoltre i primi Ebrei.

Gli abitanti di Ostrów furono molto attivi nelle azioni d’indipendenza dall’insurrezione kościuszkowska fino all’insurrezione del gennaio del 1863 (le battaglie con la partecipazione degli abitanti di Ostrów a Nagoszew e Stok).

La prima guerra mondiale non coinvolge la città. La seconda guerra mondiale invece è un colpo per Ostrów e i suoi abitanti. L’occupazione è un periodo tragico per la popolazione, soprattutto ebrea, che subisce esecuzioni di massa, deportazioni nei ghetti in Warszawa e Łomża, e successivamente in campo di sterminio in Treblinka. Nel 1941 a Grądy e a Komorow i tedeschi organizzano i campi di concentramento per prigionieri di guerra dall’Unione Sovietica.

Nel territorio della provincia di Ostrów si organizza la resistenza contro i Nazisti. Viene creata la struttura dell’AK (Esercito Nazionale) "Opocznik", che conta nel Agosto 1943 quasi 2.000 soldati. Una delle azioni più spettacolari è l’attentato contro il generale Reinhard Ekert, che viene ucciso nel centro della città. La fine della guerra trova la città distrutta nel 60% e con circa 10.000 abitanti.

Il periodo del dopoguerra è caratterizzato dalla ricostruzione della città distrutta, costruzione degli stabilimenti industriali (ZURAD, BUMAR, Zakład Mleczarski, Fabryka Mebli, ecc.).

Gli anni novanta si contraddistinguono con i cambiamenti dinamici e lo sviluppo economico.

Geografia ed economia

Ostrów Mazowiecka si estende su una superficie di 22 km2; la sua popolazione è di 24.000 abitanti.

L'attività economica della città registra circa 3.000 operatori economici, i più importanti sono:

  • ALPLA (imballaggi in plastica)
  • FORTE (Mobili)
  • KRUGER (integratori alimentari)
  • OSTROWIA Mazoviam Milk Cooperative (cooperativa del latte)
  • NP PHARMA (prodotti cosmetici e farmaceutici)
  • ROLSTAL Pawlowski (prodotti industriali e attrezzature agricole)
  • SCHNEIDER (macchine agricole e telai auto)
  • ZURAD (dispositivi radar)
  • KEFAL (scultura su pietra)
  • GENDERKA (polistirolo espanso)


Le distanze dalle città più importanti sono:

  • Berlin - 660 km
  • Gdańsk - 305 km
  • Kraków - 410 km
  • Łódź - 240 km
  • Paryż - 1720 km
  • Poznań - 380 km
  • Praga - 740 km
  • Rzym - 2100 km
  • Warszawa - 100 km
  • Wiedeń - 810 km
  • Wrocław - 450 km

Confini e distanze:

  • con l’Ucraina: Dorohusk-Jagodzin
  • con la Lituania: Ogrodniki (210 km)
  • con la Bielorussia: Terespol (130 km), Kuźnica Białostocka (160 km), Bobrowniki (155 km)
  • con la Russia: Bezledy (230 km)

Aeroporti internazionali

  • Warszawa Chopin Airport
  • Warsaw Modlin Airport

Posizione geografica
Il territorio di Ostrów Mazowiecka e dintorni si trova sulla linea di confine tra Est e Ovest del continente europeo.

Ostrów Mazowiecka è ubicata nella parte nord-est del voivodato Mazowieckie, all’incrocio degli itinerari commerciali e di comunicazione internazionali, nazionali e regionali (strada statale n. 8).

La città Ostrów Mazowiecka è posizionata nel territorio della Pianura Mazowiecka (Nizina Północnomazowiecka), più precisamente nel territorio di Międzyrzecze Łomżyńskie (il quale fa parte della Pianura Mazowiecka).

L’altitudine media di Ostrów è pari a 110 m. sopra il livello del mare, il punto più alto invece è pari a 142 m. sopra il livello del mare.

La temperatura media a gennaio (il mese più freddo dell’anno) è pari a: -4°C, la temperatura media a luglio (il mese più caldo) è pari a: +18°C.  L’inverno dura mediamente oltre 100 giorni, mentre l’estate da 80 a 100 giorni.

Ostrów Mazowiecka è posizionata a 52° 48' 19'' latitudine nord e a 21° 51' 51'' longitudine est.

Posizione amministrativa
La riforma amministrativa statale del 1999 ha restituito a Ostrów Mazowiecka il ruolo di città provinciale.

Dal 1 gennaio 1999 la città e la provincia sono ritornate nel Voivodato Mazowieckie. Il Sindaco Sig. Jerzy Bauer è stato eletto nel dicembre 2014 e il mandato amministrativo è di 4 anni.

Lo scambio culturale

Saluto ufficiale agli studenti polacchi in visita a Brembate di Sopra

Nel corso degli anni si sono svolti regolari scambi di visita tra gli Amministratori locali e tra le Scuole locali e della città gemellata, consentendo un reciproco confronto di esperienze e lo sviluppo di vincoli di amicizia e di concreta solidarietà sul piano economico, sociale e culturale.

La città di Ostrów ospita ben quattro Istituti Superiori ad indirizzo Classico e Scientifico, oltre ad una sede distaccata dell’università di Bialystok -facoltà di Economia-.

L’Amministrazione comunale di Brembate di Sopra favorisce il reciproco sviluppo culturale, destinando premi di studio ai migliori studenti residenti nella città polacca; allo stesso modo la città di Ostrów Mazowiecka finanzia quattro premi di pari importo in favore dei migliori studenti residenti a Brembate di Sopra e frequentanti le scuole superiori.

L’esperienza di questi anni ha permesso di conoscere un Paese ricco di cultura, tradizione e orgoglio nazionale, orientato verso l’integrazione commerciale con l’Europa, attirando gli investimenti di multinazionali attratte dalle sue prospettive di crescita.

Costanti rapporti tra le comunità

La nostra Amministrazione ha potuto contare sul costante interesse degli Amministratori polacchi verso le diverse iniziative di collaborazione con il nostro paese, riservando un’accoglienza sempre calorosa ai nostri concittadini.

La riconoscenza dell’Amministrazione comunale va, in particolare, al Sindaco Sig. Andrzej Andersz, che è stato primo cittadino fino al Novembre 2002, firmatario del gemellaggio e forte sostenitore dei primi scambi culturali. Il vincolo di amicizia è stato poi raccolto e ulteriormente rafforzato dai successivi primi cittadini.

Durante la festa di Ostrów nel 2003 il Sindaco di Ostrów Mieczysław Szymalski ha concesso al Sindaco di Brembate di Sopra Giacomo Rota e all’assessore Mario Imi il titolo di "Cittadino onorario della città di Ostrów Mazowiecka".

Con una solenne cerimonia, nel corso delle manifestazioni dell’Assunta nell’Agosto 2006, l’Amministrazione Comunale di Brembate di Sopra ha manifestato la propria gratitudine nei confronti dei Sindaci Sig. Andrzej Andersz e Sig. Mieczyslaw Szymalski, con un tangibile segno di riconoscimento quale il conferimento della cittadinanza onoraria del Comune di Brembate di Sopra.

Il 14 Agosto 2011, in occasione della cerimonia di intitolazione della nuova piazza a Papa Giovanni Paolo II, è stato celebrato il 10° anniversario del gemellaggio con la città polacca di Ostrów Mazowiecka: i due Sindaci hanno rinnovato il Patto di Gemellaggio, confermando un percorso che ha avuto inizio 10 anni prima e che ha contribuito a generare innumerevoli opportunità di scambi di carattere culturale, economico, sportivo ed artistico ed a sancire il senso di identità europea costruita dalla Gente Comune, promuovendo i valori universali di amicizia e cooperazione. Si è confermata la volontà di mantenere costanti rapporti tra le comunità e l’impegno per far conoscere ai giovani l’importanza di questo legame.