Info generali

  • fino alle ore 12.00 di martedì 20 aprile
  • Aiuti a famiglie in difficoltà a causa del Coronavirus

Concessione di contributi straordinari in ottica di investimento sull’infanzia e sull’adolescenza, in favore di nuclei familiari con figli, a sostegno della genitorialità e del benessere dei minori. La misura prevede la concessione un contributo economico pari a 500 euro una tantum quale contributo a fondo perduto a sostegno del nucleo famigliare del richiedente, eventualmente incrementato di una quota ulteriore sulla base del valore assunto dal Fattore Famiglia Lombardo (FFL) - legge regionale 10/2017.

Chi può partecipare

Destinatari dell’agevolazione sono i richiedenti in possesso dei seguenti requisiti di ammissibilità alla data della presentazione della domanda:

  • Residenza in Lombardia;
  • essere genitore di almeno un minore di 18 anni (17 anni e 364 giorni) a carico e residente nel proprio nucleo familiare (compresi eventuali minori in affidamento se facenti parte del nucleo familiare);
  • ISEE 2021 del nucleo familiare di appartenenza disponibile alla data della presentazione della domanda minore o uguale a 30.000,00 euro (in caso di genitori non coniugati e non conviventi, la certificazione ISEE deve essere presentata dal genitore/tutore che presenta la domanda ove si evincono i dati del minore convivente);

 

Riduzione dell’intensità lavorativa comprovata, in alternativa, comprovata da una delle seguenti situazioni:

  1. dalla fruizione di forme di sostegno al reddito (ammortizzatori sociali) in costanza di rapporto di lavoro previste dalla normativa vigente a partire dal 31 gennaio 2020, data della dichiarazione dello stato di emergenza di cui alla delibera del Consiglio dei Ministri del 31 gennaio 2020 (a titolo esemplificativo: Cassa integrazione guadagni, Cassa Integrazione in Deroga, Fondo di Integrazione Salariale, Patti di Solidarietà Locale);
  2. dalla condizione di disoccupazione intervenuta a partire dal 31 gennaio 2020, data della dichiarazione dello stato di emergenza di cui alla delibera del Consiglio dei Ministri del 31 gennaio 2020 a cui è seguita presentazione di DID - Dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro e PSP – Patto di servizio personalizzato;
  3. dalla titolarità di una partita IVA individuale attiva (libero professionista o ditta individuale), quale attività prevalente e avere subito un calo di fatturato/corrispettivi pari ad almeno 1/3 nel periodo 1° marzo - 31 ottobre 2020 rispetto al medesimo periodo del 2019. In alternativa, aver attivato la partita IVA a partire dal 1° gennaio 2019 (per tali soggetti, infatti, non è richiesto il requisito del calo del fatturato/corrispettivi).

Tutti i requisiti previsti per l’accesso al beneficio, incluso quello relativo alla riduzione dell’intensità lavorativa, devono sussistere in capo al componente del nucleo familiare che presenta la domanda.

Come accedere

Per accedere occorre autenticarsi con:

  • CRS/CNS (PIN della Tessera Sanitaria)
  • SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale)

Nella sezione del sito di Regione Lombardia è disponibile una guida che illustra le modalità di accesso.

Presentazione domande

La domanda di contributo potrà essere presentata esclusivamente online a partire dal 12 aprile 2021, in base alla residenza del richiedente, attraverso il sistema informativo Bandi On Line raggiungibile all’indirizzo www.bandi.regione.lombardia.it digitando Protezione famiglia.

Per la Provincia di Bergamo è possibile presentare la domanda da martedì 13 aprile dalle ore 10.00 a martedì 20 aprile 2021 alle 12.00

Informazioni e Contatti

Qualsiasi informazione relativa ai contenuti dell’avviso e agli adempimenti connessi potrà essere richiesta all’indirizzo misurefamiglia@regione.lombardia.it  oppure ai numeri:

  • 02.67652000, operativo dal 8 aprile 2021 al 30 aprile 2021 dal lunedì al giovedì dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 16.30 e il venerdì dalle 9.30 alle 12.30.
  • Call center di Regione Lombardia 800.318.318 - Numero verde gratuito da rete fissa per informazioni sui servizi di Regione Lombardia.
    02 3232 3325 da rete mobile e dall'estero, a pagamento al costo previsto dal proprio piano tariffario. Orari: dal lunedì al sabato dalle 8.00 alle 20.00, esclusi i festivi.

L’accesso ai servizi di Call Center presuppone la consapevole presa visione ed integrale accettazione dell’informativa sul trattamento dei dati.

  • Per le richieste di assistenza alla compilazione on-line e per i quesiti di ordine tecnico sulle procedure informatizzate è possibile contattare il Call Center di Bandi Online al numero verde 800.131.151, operativo dal lunedì al sabato dalle 8.00 alle 20.00, esclusi i festivi.